Igiene dentale

Perchè è così importante

 

Le principali malattie della bocca, sono la carie e la malattia parodontale. La carie è una patologia che colpisce i tessuti duri del dente e che gradatamente porta ad un processo distruttivo dell'elemento stesso. La malattia parodontale è una malattia che colpisce il paradonto, dal greco parà=attorno e odos=dente, cioè l'insieme delle strutture che circondano e sostengono il dente.

Il parodonto è dunque formato da:

- Gengiva.
- Legamento parodontale, che è come un sistema di fili intrecciati, che ancora il dente all'osso.
- Cemento radicolare, che ricopre la radice dei nostri denti ed è composto da uno strato di tessuto mineralizzato che riveste la radice ed in esso penetrano le fibre del legamento parodontale.
- Osseo alveolare, che è in definitiva l'osso dell'alveolo,la concavità ossea che circonda la radice dei nostri denti.

La malattia parodontale si manifesta con infiammazione e conseguente sanguinamento a livello gengivale (gengivite) che, se non risolta in tempi brevi, può estendersi alle strutture circostanti determinando la perdita di osso e mobilità dentale.

Sia la carie che la malattia parodontale sono principalmente causati da alcune specie batteriche presenti nel cavo orale.

L'accumulo della placca batterica,in soggetti predisposti, porta allo svilupparsi di queste patologie. Se le pratiche domiciliari sono discontinue e non adeguate, la placca batterica può determinare danni sia a livello dentale che parodontale.


Spazzolare i denti?

 

Entrambe le patologie nel loro stadio iniziale non sono facilmente riconoscibili se non da un operatore attento e con particolari indagini (radiografie, esame dei tessuti parodontali sopra e sotto gengivali).
Questo è uno dei motivi per cui sono cosi importanti le visite periodiche dal dentista.
Tenendo presente che la placca batterica è la principale causa di malattia nel cavo orale risulta evidente l'importanza di una corretta igiene orale domiciliare:

- Spazzolare i denti più volte al giorno per rimuovere efficacemente la placca da denti e gengive.

- Usare il filo interdentale e un buon colluttorio che aiuti a mantenere bassa la carica batterica della bocca.

- Spazzolare bene la lingua, che per la sua particolare conformazione ritiene molta pIacca, spesso responsabile dall'alito cattivo.
- Avere una corretta alimentazione

 

E‘ l‘IGIENISTA DENTALE il professionista che si occupa di insegnare al paziente le giuste manovre di spazzolamento e che gli fornisce strumenti adeguati al suo ‘problema.

Questa figura professionale si occupa di prevenzione e collabora con l'odontoiatra nella cura e nel mantenimento. Per conservare la salute dei nostri denti occorre mettere in atto una serie di regole di prevenzione. Tra le cause principali dei problemi della bocca ci sono la scarsa igiene, il fumo ed una alimentazione scorretta. Entrambi questi "fattori di rischio" favoriscono lo sviluppo di carie, tartaro e lesioni del cavo orale. L'igene orale deve diventare una pratica quotidiana per evitare che si verifichino problemi nelle varie fasi della vita o in determinate condizioni fisiologiche, come nel caso delle donne in gravidanza. La prevenzione, già prima della nascita, può contribuire alla salute orale dei bambini. Dovrà essere salvaguardata con accorgimenti semplici ma costanti nel corso dell'adolescenza, dell'età adulta e della terza età.

Come si spazzolano i denti

Lo spazzolino va sempre mosso in direzione perpendicolare alla gengiva, e sempre dalla gengiva verso il dente. In altre parole, per pulire i denti superiori il suo movimento deve avvenire verso il basso, non verso l'alto, in modo da penetrare con le setole anche negli interstizi dentali e con un'inclinazione di 45 gradi, per rimuovere la placca da sotto il colletto gengivale.

Per la parte inferiore della bocca vale l'opposto, cioè il movimento deve procedere verso l'alto; ovviamente l'operazione va ripetuta sia sulla parte esterna della dentatura che su quella interna, spesso tralasciata.

Per quanto riguarda invece la pulizia della parte masticatoria dei denti posteriori, l'ideale é spazzolare queste superfici prima dal dietro verso l'avanti e viceversa e poi, ad operazione conclusa, con il solito movimento laterale per pulire gli interstizi dentali.

Per una corretta igiene orale quotidiana, oltre alla pulizia dei denti e delle gengive dalla placca batterica, non va dimenticata la pulizia della lingua! Una efficace spazzolata del dorso linguale, meglio eseguibile con appositi strumenti pulisci lingua, eliminerà miliardi di microrganismi, cosi spesso responsabili dell'alitosi.

E‘ utile, almeno una volta al giorno passare il filo interdentale, facendolo scivolare fra dente e dente, con un movimento di vai e vieni sotto la papilla, per riuscire così a rimuovere meglio la Placca.

Sembrerà diffcile, detto a parole, spazzolare i denti in modo corretto; ma c'è da star sicuri che dopo una settimana abbastanza scomoda a causa dei nuovi movimenti della mano, questa sarà una nuova, salutare abitudine tutta a vantaggio della salute orale e...del portafogli!

 

 

Importanza di una corretta alimentazione ed effetti del tabagismo

 

Le abitudini alimentari scorrette e lo stile di vita sedentario influiscono negativamente sia sulla salute orale sia sulla salute generale. La correlazione tra frequenza di assunzione di zuccheri e rischio di carie è ben nota.
Recentemente, dopo aver dimostrato come le variazioni nelle abitudini alimentari e di igiene orale possano condurre alla diminuzione di prevalenza della malattia cariosa, la ricerca si sta concentrando sull'effetto sui denti di alimenti e bevande acide, responsabili della formazione di erosioni dentali anche in pazienti con una buona igiene orale. Gli alimenti che sono dannosi per la salute generale possono danneggiare anche i denti e viceversa. Modificare le proprie abitudini alimentari ed il proprio stile di vita può condurre al miglioramento delle condizioni orali e di quelle sistemiche. Le condizioni orali di un individuo sono il risultato di vari fattori, quali il genotipo del soggetto, le sue abitudini di igiene orale, il tipo di alimentazione e l'eventuale abitudine al fumo. Una dieta ricca di zuccheri, soprattutto se accompagnata da una scarsa igiene orale in un soggetto suscettibile, è correlata ad un aumentato rischio di carie. Per prevenire le malattie della bocca è quindi opportuno modificare i fattori modificabili, eliminando quelli sfavorevoli ed amplificando quelli protettivi. Le abitudini alimentari rappresentano un fattore facilmente modificabile e controllabile, a maggior ragione sapendo che la dieta, oltre ad influenzare lo stato di salute del cavo orale, gioca un ruolo fondamentale sulla salute sistemica. E‘ noto infatti che una dieta ricca di zuccheri può condurre sovrappeso e obesità. Gli effetti dell'uso del tabacco sulla salute generale della popolazione sono ‘stati esaurientemente illustrati. Tuttavia, gli effetti del tabacco sulla salute orale sono importanti e vanno considerati. Le conseguenze più significative del fumo sulla cavità orale sono il cancro orale e le precancerosi, un aumento della gravita‘ e dell'estensione della malattia parodontale e una ritardata guarigione delleferite. L'effetto del tabacco sul cavo,’orale è uno dei maggiori contribuenti al peso delle patologie orali ed il"responsabile di quasi la metà dei casi di parodontopatia negli adulti . La chiara associazione tra malattie orali e consumo di tabacco fornisce una opportunità ideale per i professionisti della salute orale di partecipare a programmi di controllo dell'uso di tabacco ed ai programmi di supporto di chi vuole interromperne il consumo.

Studio Odontoiatrico Ferrato dr. Valter

via XX Settembre nr.186 - 14048 Montegrosso d'Asti (AT)

C.F. FRRVTR66R27A479T - P.I. 01168710059 - Cookie - Privacy

 

NOTA! Questo Sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, nostri e di terze parti, al fine di migliorarne la navigazione

Continuando la navigazione l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Approvo Privacy & Cookies Policy

Approvo