Home
15.jpg
07.jpg

In Italia la malattia parodontale rappresenta la seconda patologia orale dopo la carie: il 60% delle estrazioni dentarie avviene per motivi parodontali. La malattia parodontale è un’infezione delle strutture parodontali (gengive, osso alveolare, legamento parodontale, e cemento radicolare) causata da batteri; essa ha un decorso solitamente indolore.

La nostra bocca è colonizzata solitamente da diversi ceppi di batteri. Il sistema immunitario riesce facilmente a tenerli a bada, finché non diventano troppo numerosi. Se l’igiene orale è trascurata i batteri si aggregano e formano la PLACCA, uno strato appiccicoso nel quale i germi possono moltiplicarsi indisturbati. Sono le tossine prodotte da questi che portano inizialmente alla gengivite. (sanguinamento delle gengive durante lo spazzolamento dei denti); questa infiammazione può estendersi alle strutture circostanti determinando perdita di osso e stabilità dei denti. Se questo processo patologico non è trattato, si arriva alla perdita dei denti. Fattori che favoriscono la malattia parodontale: igiene orale inadeguata, fumo, predisposizione genetica, stress, gravidanza, patologie generali, restauri protesici dentali inadeguati. Le conseguenze della malattia parodontale sono locali e sistemiche. Per quello che riguarda la bocca, abbiamo un’esposizione dei colletti dei denti con conseguente maggiore incidenza di carie, sensibilità termica arrivando poi ad avere mobilità dentale, migrazione dei denti e, in ultimo stadio, perdita dei denti. Studi scientifici provano che chi soffre di malattia parodontale ha un rischio circa due volte maggiore d’infarto cardiaco e ictus cerebrale; inoltre le donne in gravidanza con problemi parodontali aumentano le probabilità di aborti spontanei e di nascite premature. La malattia parodontale si manifesta con sanguinamenti gengivali sia spontanei sia durante lo spazzolamento, gonfiore gengivale, alitosi, mobilità dentale e spostamenti dentali. Ovviamente la corretta diagnosi e terapia deve essere fatta dal MEDICO ODONTOIATRA, che insieme all’IGIENISTA DENTALE può stabilire un piano terapeutico idoneo. Così facendo il paziente è messo in condizione di mantenere il più possibile i propri denti e rimandare terapie maggiormente invasive e costose.

(Articolo del Dott. Valter Ferrato sul primo numero di Essere & Benessere)

Iscrizione alla Newsletter

Libri

Amazon Mental Coach

 

 

Studio Odontoiatrico Ferrato dr. Valter

via XX Settembre nr.186 - 14048 Montegrosso d'Asti (AT)

C.F. FRRVTR66R27A479T - P.I. 01168710059 - Cookie - Privacy

 

NOTA! Questo Sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, nostri e di terze parti, al fine di migliorarne la navigazione

Continuando la navigazione l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Approvo Privacy & Cookies Policy

Approvo